A San Miniato si celebra il pregiato “tubero”

La Toscana è una regione molto vocata alla produzione di tartufi, e molto importante risulta la raccolta del tartufo bianco che, dal punto di vista alimentare, è il più pregiato tra i vari tipi. La raccolta è consentita dal 10 settembre al 31 dicembre ed occorre avere un cane appositamente addestrato e un particolare strumento, il vanghetto, per scavare e recuperare il tartufo.
In attuazione della normativa regionale sono state istituite cinque aree di provenienza del prodotto, di cui due interessano la provincia di Firenze: Tartufo bianco del Mugello e Tartufo toscano bianco delle Colline Samminiatesi.
San Miniato è una delle zone tartufigene più estese e fruttuose d’Europa e il Tartufo Bianco delle Colline Sanminiatesi è la specie più pregiata.
San Miniato è un delizioso borgo, ricco di chiese e palazzi storici da visitare, arroccato su un colle lungo l’Arno, a metà strada tra Firenze e Pisa. Le origini della città, famosa per il suo prelibato tubero, risalgono all’epoca etrusco-romana.
Le Colline Sanminiatesi sono un ambiente ideale per la crescita del Tuber Magnatum Pico, nome scientifico per definire il famoso prodotto, soprannominato “Cibo da Re”, che nel tempo ha saputo creare intorno a sé una corte di nobili amici, attorniandosi di profumi, di sapori e di colori eccellenti che sono ormai i protagonisti di un incontro da gourmet che anima le piazze del borgo toscano ogni anno nel mese di novembre, con una grande Mostra Mercato.
L’evento si svolge gli ultimi tre week end di novembre, quando il frutto troverà la sua piena maturazione e la sua massima bontà. Insieme al tartufo bianco si potranno apprezzare le migliori eccellenze dell’agroalimentare italiano. Gli chef animeranno gli oltre due chilometri di laboratorio del gusto a cielo aperto più importante d’Italia, dove, i prodotti tipici incontreranno gli oltre centomila visitatori attesi da ogni parte d’Italia per conoscere le nuove tendenze della cucina e le nuove alleanze del gusto. Un vero e proprio festival dei saperi e dei sapori dove buongustai e visitatori si ritrovano per apprezzare le eccellenze dell’enogastronomia.
La 46esima edizione dedicata al “re” dell’autunno si svolge nei seguenti giorni: 12-13, 19-20, 26-27 novembre; 3-4 dicembre.
All’interno della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo di San Miniato sono molteplici le iniziative, promosse dal Comune e dalla Fondazione San Miniato Promozione, per aiutare le popolazioni colpite dal sisma.