Itinerari per buongustai dal Mugello al Monte Amiata

Dalle montagne del Mugello fino alla campagna del Chianti, la Toscana ha un legame antichissimo con la castagna, vera regina dell’autunno. Il Mugello è il luogo per eccellenza per andare a caccia del frutto della stagione. La terra del Marronne Mugello Igp, varietà di castagna tutelata ed esclusiva di questa zona, offre un percorso da scoprire a piedi tra boschi e castagneti con la Strada del Marrone del Mugello di Marradi. Non è solo un percorso naturalistico ma soprattutto è il ritorno a un tempo non troppo lontano, quando la castagna era fondamentale per chi abitava su queste montagne. Non c’è allora da stupirsi se durante la visita a Marradi, e nei centri storici, capiterà l’occasione di assaggiare la Torta di Marroni o il castagnaccio, naturalmente a base di farina di marrone.
Si continua il viaggio sulle tracce del frutto autunnale e si arriva fino ai dolci pendii del Casentino. Lungo i dolci pendii della Strada dei Sapori del Casentino si può scoprire una terra da gustare prima con gli occhi e poi con il palato, dove si trovano prodotti certificati Made in Tuscany, come la farina di castagne e il tartufo della Toscana.
La montagna della castagna è però il Monte Amiata: il Parco Faunistico del Monte Amiata è senz’altro un’area montana di particolare interesse naturalistico e paesaggistico, dove la castagna è la regina, non a caso è certificata come Igp.